domenica 26 agosto 2007

Mauro e Mirco Bergamasco (Rugby)

Mauro Bergamasco (Padova, 1 maggio 1979) è un rugbysta italiano; ruolo terza linea-ala.
Proviene da una famiglia di rugbysti, suo fratello minore è Mirco Bergamasco e suo padre è Arturo, ex azzurro che vanta 4 caps tra il 1973 e il 1978.

Ha indossato la maglia azzura per la prima volta il 18 novembre 1998 contro l'Olanda (67-7 per l'Italia).Ha esordito con la Nazionale ad appena 19 anni, sotto la guida di George Coste, nel ruolo di flanker, dopo aver ricoperto i ruoli più disparati nelle varie nazionali giovanili, nel Petrarca Padova e nella Benetton Treviso. Con il Benetton ha vinto due scudetti (2000-2001 e 2002-2003).
Dal 2003/2004 gioca, insieme a Mirco, nella squadra parigina Stade Français.

Pur essendo così giovane è considerato uno dei giocatori italiani più apprezzati sul palcoscenico mondiale: placcatore micidiale, ama giocare nella posizione di flanker ma le sue doti atletiche e la sua ottima velocità lo rendono tanto versatile da aver spinto il CT John Kirwan a utilizzarlo come ala nel Sei Nazioni 2003 sebbene questa scelta non sia mai stata condivisa dal giocatore stesso.
Nel Sei nazioni 2005 ha disputato solo due incontri in quanto si è fratturato lo zigomo durante uno scontro con altro giocatore.Ha partecipato al tour in Argentina nello stesso anno, per poi partecipare al positivo torneo 2006. Dopo aver giocato anche i test match novembrini prende parte anche all'ottimo Sei Nazioni 2007.



Mirco Bergamasco (Padova, 23 febbraio 1983) è un rugbysta italiano; ruolo ala-estremo-centro.
Inizia a giocare nella squadra del Selvazzano per poi passare al Petrarca Padova, con cui vince due campionati under 16 e due campionati under 21.Nel settembre 2001 esordisce in prima squadra con il Viadana realizzando una meta.

Ha indossato la maglia azzurra per la prima volta il 26 gennaio 2002 ad Arezzo, contro le All Star Internazionali.Mentre il primo cap lo ottiene a Parigi il 2 febbraio 2002 con la Francia (partita vinta dai francesi per 33-12).
Nel corso del Sei Nazioni 2003 è andato in meta in tre occasioni, contro Inghilterra, Francia e Scozia.

Ha dovuto abbandonare i Mondiali di "Australia 2003" dopo soli due incontri a seguito della frattura dello zigomo subita nella gara vinta 36-12 contro Tonga.
Nella stagione 2003/2004 si trasferisce in Francia, insieme al fratello maggiore, per giocare nel club Stade Français e vince subito il campionato.

È stato tra i protagonisti del gruppo Azzurro Under 21 che ha conquistato il 9° posto ai Mondiali di categoria del 2004.
Ha saltato le ultime partite del Sei nazioni 2005 ed il tour in Argentina per un infortunio alla spalla.
Votato come miglior centro del Sei Nazioni 2006 dagli utenti del sito ufficiale del Sei Nazioni.







1 commento:

torello ha detto...

se non sbaglio in una di quelle foto sono immersi nella vasca con acqua freddissima per irrubostirsi o altro......

o magari ho detto una cagata